A Boston tra le bombe

 

C’erano anche due corridori della nostra zona alla Maratona di Boston, che lunedì ha visto andare in scena un drammatico attentato terroristico: ignoti dinamitardi (la cui identità però pare ormai in fase di accertamento) hanno fatto esplodere alcuni ordigni artigianali trasformando in tragedia quella che era una bellissima festa.
I due maratoneti nostrani, Marco Colombo di Garbagnate e Stefano Visintin di Saronno, entrambi atleti del Running Club Saronno, non hanno vissuto in diretta il momento dell’esplosione, poichè avevano già concluso la corsa, ma hanno vissuto i momenti subito successivi, i soccorsi, la paura, i provvedimenti della polizia, le difficoltà per comunicare. “E’ sembrato di vivere un nuovo 11 settembre”, ci ha raccontato Marco mentre ancora si trovava a Boston.
 
Pubblicato il 19.4.2013
Servizi più approfonditi su "Il notiziario" in edicola dal 19.4.2013
 
foto: Internet