Terribile caduta in moto, 45enne muore a Solaro

Una scivolata in moto, una brutta caduta sull'asfalto: così ha perso la vita giovedì sera, poco dopo le 18, a Solaro sulla Saronno-Monza Luigi Dorio, 45 anni, residente a Lentate sul Seveso. Era un dipendente della Electrolux, la grande fabbrica di lavastoviglie di Corso Europa, sempre a Solaro, dove aveva appena finito il turno di lavoro. Stava tornando a casa  alla guida della sua Yamaha di grossa cilindrata e viaggiava sulla provinciale in direzione Limbiate. L'incidente è avvenuto all'altezza della sede del Parco delle Groane, in via della Polveriera, a poche centinaia di metri dal confine con Limbiate. Nessun altro veicolo è rimasto coinvolto nel sinistro. Sul posto si è portata in pochi minuti un'ambulanza della Croce bianca di Cesano Maderno, subito seguita dall'auto medica di Garbagnate,  la Polizia locale di Solaro con il supporto dei carabinieri di Desio. Secondo una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell'ordine, anche sulla base di alcune testimonianze di altri automobilisti, pare che il motociclista fosse in fase di sorpasso e all'improvviso abbia perso il controllo della sua motocicletta, non riuscendo più a controllarne la traiettoria, fino a cadere in maniera rovinosa sull'asfalto, procurandosi così traumi e ferite in particolare al volto. Gli operatori del 118 hanno tentato le manovre di rianimazione direttamente sul posto ma alla fine il medico ha  dovuto constatare il decesso dell'uomo.  Secondo i soccorritori non  sarebbe da escludere l'ipotesi di un malore improvviso che abbia impedito all'uomo di mettere in atto quei gesti istintivi per cercare di limitare i danni della scivolata che si è rivelata poi fatale. 

Pubblicato il 5.7.2013 

(immagine di repertorio da Internet)