Omicidio in gioielleria: gli aggiornamenti

Sono proseguite a ritmo serrate anche oggi, domenica, le indagini dei carabinieri per far luce sul cruento omicidio di Maria Angela Granomelli, la donna uccisa da un rapinatore solitario nella sua gioielleria di Corso Italia a Saronno.

Sono molti gli aspetti che fanno pensare a un colpo decisamente anomalo, non solo perchè il bandito si è fermato a lungo nel negozio, anche dopo aver picchiato a morte la commerciante, ma anche perchè l'uomo non si è preoccupato di lasciare diversi segni del suo passaggio. Infatti, oltre alle immagini video registrate dalla telecamera interna, vi sarebbero anche numerose impronte digitali del bandito rilevate dagli specialisti dopo che il delitto è stato scoperto. Sono dunque molti gli elementi in mano agli inquirenti che potrebbero agevolare l'individuazione dell'assassino.

Nel frattempo è grande lo sgomento che si è diffuso a Uboldo, dove la donna uccisa viveva in una villa insieme al marito e ai due figli: incredulità per quanto accaduto, ma anche tanta rabbia per una morte che più passa il tempo e più appare assurda.

Pubblicato domenica 4 agosto 2013