Dalla Francia, senza memoria Ritrovata in cappotto e ciabatte

Il vago ricordo del cane Azalee che affiorava confuso tra i suoi ricordi è stato determinante per risalire all’identità di una donna. Dalla bestiola dal pelo bianco nominato più volte, gli agenti della Polizia Locale hanno accertato che la 50enne rintracciata un giorno prima nella piazzola di sosta della Milano-Meda era in realtà scomparsa da tempo da casa sua. A confermarlo anche lo stato psicofisico della donna, avvicinata dalle forze dell’ordine mentre tentava di buttarsi sotto le macchine in transito lungo la superstrada. Solo con addosso un cappotto pesante nonostante la stagione e un paio di ciabatte, la 50enne è stata notata per il suo comportamento violento. All’arrivo delle forze dell’ordine passeggiava sul ciglio della strada con il chiaro intento di attraversare la carreggiata tra le auto in sosta. Dopo un delicato lavoro di avvicinamento, gli agenti sono riusciti a riportarla nell’area di sosta, dove nel frattempo era giunta un’ambulanza del 118. I sanitari l’hanno quindi trasportata all’ospedale di Passirana di Rho per sottoporla alle cure del caso, ma soprattutto per accudirla e sfamarla constatato lo stato fisico alquanto precario. All’indomani, gli agenti hanno cercato di capire chi fosse, dato che con sé non aveva alcun documento e le poche parole pronunciate non fornivano un quadro chiaro della sua identità. La donna tuttavia ripeteva spesso il nome del cane Azalee, da questo particolare e da un parziale nominativo che aveva fornito, gli agenti sono riusciti a risalire alla sua identità. Tramite il suo ipad, il commissario Gabriele Caimi, è riuscito digitando questi pochi dettagli su internet. Dalla ricerca è stato indirizzato al sito di un programma francese di persone scomparse. Qui, ha trovato la scheda di Marie Claire Quesada, classe 1962. Scomparsa da un paese in provincia di Lione dallo scorso 25 ottobre, la sua famiglia non ha più avuto notizie di lei. Ora, i parenti sono stati contattati dal consolato e dalla gendarmeria francesi, così Marie Claire Quesada potrà fare ritorno nella sua casa. Resta tuttora avvolto nel mistero dove sia stato in tutti questi mesi e come abbia fatto a raggiungere Paderno.


Simone Carcano
 

Pubblicato il 6 luglio 2013