Bollate si prepara alla Notte dei falò

Bollate si prepara alla Notte dei falò

Il 17 gennaio la tradizione contadina celebra la giornata di Sant'Antonio con l'accensione dei falò. Tali fuochi un tempo avevano un doppio significato: quello religioso-aggregativo traeva spirito dalla volointà di scacciare l'inverno, quello pratico era legato alla necessità di pulire i campi bruciando gli arbusti raccolti, per prepararli alla nuova semina.

Oggi è rimasto il significato aggregativo, particolarmente vivo a Bollate, dove ogni anno vengono accesi una decina di falò, da quello enorme dell'Agricola Tosi di viale Lombardia a quello di via Prevosta quelli piccoli organizzati nei cortili e nei giardini privati. Tutti attorno al fuoco, con l'offerta da parte degli organizzatori dell'immancabile vin brulè per una serata che si ripete da secoli ma che ogni anno è davvero speciale.