Caronno Pertusella. Sparisce il cellulare del sindaco, denunciato tossicodipendente

Risolto a metà il giallo del cellulare rubato al sindaco Loris Bonfanti (in foto): è stato trovato in mano a un tossicodipendente di 25 anni,  ma resta da scoprire chi ha compiuto materialmente il furto. Il telefonino era sparito dalla scrivania di Bonfanti, dove l'aveva lasciato per andare in consiglio comunale, lo scorso 22 ottobre. Sporta denuncia, i carabinieri hanno analizzato i tabulati telefonici, riuscendo a tracciare il cellulare sebbene il ladro avesse cambiato la sim. Si è così scoperto che si trovava a Caronno, risalendo al giovane proprio grazie all'intestazione della sim. Il ragazzo, tuttavia, sostiene di avere acquistato il telefonino per strada con 40 euro: lo ha giurato e spergiurato, consegnandolo subito, quando i militari si sono presentati alla porta di casa sua, dove vive con la madre e i fratelli. E' stato comunque denunciato per ricettazione.

(Pubblicato il 9.02.2013)