Invitalo a pranzo, lui laverà i piatti Ceriano, parola di Sindaco

Sai chi viene a pranzo oggi? Il sindaco. E si ferma pure a lavare i piatti.    Dante Cattaneo, 30 anni, sindaco di Ceriano dal 2009, ha lanciato un'iniziativa curiosa che pare riscuotere un crescente successo: chi vuole può invitarlo a pranzo o a cena nelle prossime settimane, per fare quattro chiacchiere   sulle cose da fare, da migliorare, da cambiare nel paese o anche per essere aggiornato sui prossimi progetti dell'Amministrazione. Alla base dell'iniziativa  c'è  una regola: per ringraziare dell'invito, il sindaco si impegna fin da subito a fermarsi per lavare i piatti. Si tratta  della ripresa di un'iniziativa che fu lanciata un anno fa, all'inizio dell'estate scorsa e che fu intitolata "Mettiamoci la faccia". Il sindaco (in compagnia di uno o più assessori) si era detto disponibile ad incontrare i cittadini su invito, nelle strade, nei cortili, per affrontare problemi specifici di un particolare quartiere o di una particolare via: quattro sedie e la luce dei lampioni per chiacchierare in maniera informale e raccogliere le opinioni, i suggerimenti ma anche le critiche dei residenti. 
"Ho pensato di offrire un'occasione in più alle persone per un momento di incontro e di confronto, in maniera assolutamente informale, approfittando del periodo estivo" -spiega il sindaco Cattaneo.  "Siamo una piccola comunità e possiamo permettercelo: credo che mai come in questo momento le persone abbiano bisogno di ascolto, di potersi confrontare, di raccontare le proprie preoccupazioni, magare anche  di illustrare qualche  loro idea. Fino ad oggi ho avuto un'accoglienza eccezionale da parte delle famiglie, che ringrazio, soprattutto per avere colto lo spirito dell'iniziativa, che è quello di eliminare ogni barriera e qualsiasi difficoltà nella relazione tra i cittadini e l'istituzione Comune". Il sindaco raccoglierà gli inviti a tavola (attraverso la segreteria del Comune)  fino al prossimo 15 settembre.
  
Pubblicato il 21.8.2013