Caronno Pertusella. Lite coi vigili, zio e nipote patteggiano a undici mesi

 

Aveva denunciato l'ufficiale della polizia locale Domenico Laddaga (in foto) per violenza e abuso di potere, ma era stato contro querelato per calunnia e alla fine è stato condannato col nipote a undici mesi. Protagonisti della singolare vicenda sono un origgese di 40 anni e lo zio di 75, residente a Cesate, che di certo non si aspettavano che la denuncia contro Laddaga si sarebbe ritorta contro di loro. La vicenda risale al maggio del 2011, quando fra via Bergamo e via Piave era accaduto un incidente fra una moto e un'auto: il motociclista coinvolto e lo zio volevano avere voce in capitolo mentre gli agenti municipali svolgevano i rilievi (si profilava un concorso di colpe). Era scaturita un'accesa discussione e Laddaga era stato denunciato dal 75enne per violenza e abuso di potere; ma le indagini avevano smentito la sua versione e quella del nipote; l'ufficiale li aveva quindi denunciati per calunnia. La scorsa settimana hanno patteggiato la pena, davanti al Gup di Busto Aresizio, a undici mesi con la condizionale.

(Pubblicato il 18.02.2013)