Origgio, evitata un'esondazione

 

Evitata un'esondazione come quella che qualche anno fa causò milioni di euro di danni ad aziende e agricoltori: la Protezione civile di Uboldo, operativa a Origgio da qualche settimana, ha rimosso tronchi d'albero, sterpaglie e rifiuti ingombranti dal ponte del Bozzente al confine con Cantalupo. “Il rischio – spiega il coordinatore Piero Zucca – era che, se si fossero verificati un nubifragio o piogge prolungate, l'acqua potesse tracimare invadendo i campi, la carreggiata e le aziende della zona com'è successo in precedenza. Ho quindi allertato la squadra di volontari per pulire l'alveo". Operazione lunga e complicata: gli uomini della Prociv hanno infatti dovuto entrare in acqua utilizzando particolari attrezzature per rimuovere tutto, facendo così defluire il torrente.